Scelta Cookie

Galleria Home

LOGHI E SOCIAL

                    
Impara ad imparare.
#sviluppocognitivo

COME PREVENIRE CHE I FIGLI DIVENTINO RIBELLI E SENZA REGOLE

senza regoleUno dei problemi più difficlli di oggi dei genitori è educare figli ribelli che non rispettano le regole.

Questi figli non riconoscono l'autorevolezza del genitore, lo ritengono "antiquato" di fronte ai genitori più permissivi dei loro amici e non vedono le necessità della famiglia e della casa nella quale abitano. Pretendono tutto, tutto è dovuto. Facilmente accettano proposte rischiose e fuori dalle regole da parte dei loro amici, amici peraltro come loro che cercano di differenziarsi dall'adulto opponendosi e assumendo comportamenti molto diversi dalla normalità, appunto perchè quest'ultima non è accettata.
In questi casi il gruppo fa "massa critica" e rafforza il comportamento fuori dalle righe del singolo facendolo sentire nel giusto e più forte. 

I genitori sono spesso spiazzati di fronte a questi comportamenti, anche perchè spesso si presentano in modo repentino nella vita di un ragazzo o di una ragazza che fino a pochi mesi prima appariva una persona nella norma. Dunque i genitori vivono momenti di smarrimento, di sconforto, si sentono drammaticamente sprovvisti di mezzi educativi per riprendersi l'autorevolezza perduta e soprattutto vivono la sofferenza che nella casa nulla è più come prima, nulla è più prevedibile, si è spesso in uno stato di allerta per novità che potranno accadere e di cui si verrà a conoscenza, magari tramite interposte persone. In aggiunta la coppia genitoriale, messa a dura prova dal comportamento dei figli fa fatica ad avere un messaggio univoco per il figlio/la figlia, essendo entrambi i genitori smarriti e alla ricerca (che appare a volte una "mission impossible") di decisioni/metodi/prese di posizione per contrastare ribellioni e mancanza di rispetto di regole. 

Dunque che fare??

Le strade possomo essere due. La prima preventiva: cominciare da piccoli a seminare bene affinchè i figli abbiano sempre delle regole da rispettare, imparino a prendersi al più presto delle responsabilità, stiano soprattutto in ambienti "sani" dove è più difficile incontrare persone devianti e dove vi siano adulti modello a cui potersi affezionare (es. gruppi sportivi, religiosi, di attività giovanili di gruppo dove vi siano educatori che insegnano teatro, musica, esperienze di vita all'aria aperta). Importante anche è farsi vedere uniti come coppia genitoriale davanti ai figli, mai criticarsi davanti a loro! Scegliere una buona scuola è poi fondamentale perchè è l'ambiente dove passano più tempo con i coetanei che potrebbero influenzare scelte e pensieri. Anche essere comunità famigliare che si divide i compiti è importante per far sentire tutti parte di un gruppo in cui si ha bisogno gli uni degli altri. 

La seconda strada è: togliere il figlio/la figlia da una scuola dove non vi sono prospettive di modificazione della situazione di ribellione e di accettazione di regole perchè compagni/insegnanti non favoriscono un radicale cambiamento della situazione. Quella scuola può anche essere un'ottima scuola ma non va bene per le problematiche del momento di vostro figlio/di vostra figlia. Bisogna dunque sceglierne un'altra. Frequentare famiglie con figli che possono essere bravi amici per i vostri figli. Fare vacanze alternative di gruppo con altre famiglie che condividono insieme un'esperienza estiva dove insieme si rispettano le regole per il bene di tutti i partecipanti alla vacanza. Prendere un'educatore/educatrice che stia con vostro figlio costantemente a fare i compiti o a passare il tempo libero, una persona di vostra fiducia che imponga regole e rispetto sfruttando il dato di fatto che non é il genitore al quale si vuole bene come a un genitore e dunque ci si oppone. Passate attraverso questa figura professionale per veicolare le vostre neceissità educative, saranno maggiormente accettate molte delle vostre richieste, molti degli obiettivi che volete cercare di raggiungere con vostro figlio/vostra figlia.
Cercate consiglio in un professionista serio (psicologo/psicoterapeuta) che sappia aiutare la vostra famiglia in un momento così delicato e difficile! 

Questi sono solo alcuni spunti, ce ne possono essere altri che solo voi sapete, cari genitori! L'osservazione quotidiana di ciò che avviene in casa e la meditazione interiore vi aiuteranno certamente a trovare altre strategie!

Buon cammino a tutti!

Dott.sa Lastella Nicoletta, Presidente Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop. Soc. , madre di 4 figli


Aiuta anche tu la COOPERATIVA
e i suoi progetti

Donaci il tuo 5 x MILLE, per noi è un grande aiuto per crescere.

CODICE FISCALE  06972390964

Per NATALE scegli i nostri Panettoni e Pandori Artigianali e SOLIDALI.

Per PASQUA scegli le nostre Uova e Colombe Artigianali e SOLIDALI.

Acquista una GUIDA dallo shop e sostieni i nostri progetti.


Seguiteci sui social

Segui la Cooperativa sui Social Network!

Profili D.ssa Nicoletta Lastella
                
Profili CSDAC Sviluppo Cognitivo
                    
 








 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente Sito Web, ivi inclusa la riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop. Sociale.



Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop. Sociale | Privacy Policy P.IVA: 06972390964

Normativa Resi e Rimborsi | Condizioni generali di vendita | Spedizioni e consegne | Assistenza clienti


Web Engineering by Wonderarts