Galleria Home

LOGHI E SOCIAL

                    
Impara ad imparare.
#sviluppocognitivo

IL RISPETTO DEI DIRITTI PER LA PERSONA CON DISABILITA' NON E' COSI' SCONTATO

persona Down con muccheLa persona con disabilità deve lottare ogni giorno per affermarsi nella società perchè le sue criticità rendono difficili tante cose che potrebbero essere semplici per le persone normodotate. Ciò dovrebbe far pensare chi la disabilità non ce l'ha, offrendo le proprie capacità a chi ne ha di meno.

Eppure non è sempre così:

- a scuola è più facile differenziare i programmi senza mai provare abbastanza a proporre il programma equipollente il più possibile: esso sviluppa il cervello, quello differenziato non agevola le capacità di adattamento, di problem-solving, presenta un mondo irreale, semplificato che non è realistico. Più si riesce a presentare un programma equipollente alla persona con disabilità e più essa avrà futuro con più autonomie nella vita. Lo scrivo come madre di un figlio con sindrome di Down che non ha mai fatto un programma differenziato a scuola, mai avuto un PEI, sempre la sfida del programma uguale agli altri per essere come gli altri e sapere affrontare la vita, con tutti i suoi problemi, come gli altri. I risultati di autonomia ottenuti da mio figlio, oggi  ventitrenne, sono sorprendenti, davvero imprevedibili, tutto grazie allo studio capillare della metodologia Feuerstein che ha aiutato enormemente in questi obiettivi noi genitori.

- Purtroppo, in questa società in cui tutti si dicono onesti, vi sono tanti disonesti nascosti verso le persone con disabilità, che danno i resti dei soldi sbagliati, approfittando della difficoltà a contare della persona con disabilità (esperienza che mi ha dato tanto dolore vedendo mio figlio beffato per il suo handicap).

- Appena si vede che la persona con disabilità non da importanza all'ordine, la si lascia nel disordine, se si vede che non sta attenta ai propri spazi glieli si occupa, se non la si ama come un famigliare, come un vero amico, ovvero con tutto il rispetto e la tenerezza che uno di famiglia o un amico vero davvero può provare.

Chi ama una persona con disabilità deve sempre vigilare sul rispetto che merita, non sempre è così scontato nei comportamenti di chi a tale persona si relaziona.
Per fortuna non finisco mai di stupirmi di quante persone rispettano i diritti delle persone con handicap, ma devo anche rilevare, con tanta amarezza, che molti sono ancora lontani dal comprendere cosa una persona con disabilità necessita per essere uno di noi che ci definiamo normodotati.

Dott.sa Lastella Nicoletta, Presidente Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop. Soc. , mamma di Davide, sindrome di Down

Aiuta anche tu la COOPERATIVA
e i suoi progetti

Donaci il tuo 5 x MILLE, per noi è un grande aiuto per crescere.

CODICE FISCALE  06972390964

Per NATALE scegli i nostri Panettoni e Pandori Artigianali e SOLIDALI.

Per PASQUA scegli le nostre Uova e Colombe Artigianali e SOLIDALI.

Acquista una GUIDA dallo shop e sostieni i nostri progetti.


Seguiteci sui social

Segui la Cooperativa sui Social Network!

Profili D.ssa Nicoletta Lastella
                
Profili CSDAC Sviluppo Cognitivo
                
 








 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente Sito Web, ivi inclusa la riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop.Sociale.



Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop.Sociale | Privacy Policy P.IVA: 06972390964

Normativa Resi e Rimborsi | Condizioni generali di vendita | Spedizioni e consegne | Assistenza clienti


Web Engineering by Wonderarts