Galleria Home

LOGHI E SOCIAL

                    
Impara ad imparare.
#sviluppocognitivo

COLLABORAZIONE SCUOLA - FAMIGLIA: REALTA' O ILLUSIONE?

collaborazione scuola famigliaLa collaborazione tra genitori e insegnanti oggi deve essere particolarmente curata.
 
Sempre più spesso vi sono conflitti fra la famiglia e la scuola che devono essere sanati per il bene degli alunni.
Mandare un figlio a scuola implica il fatto di trovare una collaborazione con gli insegnanti. Per questo è utile scegliere anticipatamente la scuola alla quale mandare il proprio figlio, conoscere gli insegnanti e instaurare rapporti di conoscenza e cooperazione con il dirigente scolastico.
 
Vanno condivisi gli obiettivi che devono essere esplicitati al bambino o ragazzo il quale deve poterne vedere la coerenza degli adulti che li applicano.
Ad esempio, noi abbiamo pattuito sempre il programma equipollente per nostro figlio con sindrome di Down con la scuola, sempre un anno prima della scelta della scuola (statale). Questa sinergia con la scuola non è sempre stata semplice ma è stata raggiunta pur nella fatica e nell’impegno da entrambe le parti.
 


Gli alunni, andando a scuola, si portano dentro la loro famiglia e le loro culture. Pertanto non è sempre semplice conciliare le esigenze della scuola con la cultura della famiglia di provenienza dello studente. Tuttavia il bambino o ragazzo deve sapere che la scuola è un ambiente sociale come un altro con le sue regole e i suoi tempi, come lo sarà il posto di lavoro o un centro ricreativo o un centro sportivo. In questo ambiente ci sono figure educative (gli insegnanti, il dirigente scolastico) che hanno il compito di educare secondo le disposizioni del Ministero della Pubblica Istruzione. Si può cercare di comprendere la modalità di insegnamento scelta delle varie materie e cercare prima di tutto di ascoltare le problematiche degli insegnanti prima di giudicarli nel loro operato.
 
Le questioni non chiare vanno sempre discusse con gli insegnanti e con i dirigenti scolastici, cercando la collaborazione e non lo scontro. Senza la presenza dell’alunno perché le linee educative è bene discuterle tra adulti. Si può coinvolgere l’alunno solo se necessario nel confronto tra adulti educatori (genitori e insegnanti).
 
Il permessivismo non è mai una buona strada perché prima o poi la vita ce lo reclama. E’ bene quindi educare alle regole e farle rispettare. La vita è fatta di regole, devono esserci in ogni ambiente perché il rapporto tra le persone funzioni bene, anche in famiglia.
 
D’altra parte gli insegnanti devono sentire la missione dell’insegnamento anche quando questa sembra una “mission impossible” per la difficile generazione di alunni che abbiamo davanti a noi. Non va mai persa la speranza va sempre ricercato l’aggiornamento e la novità dell’educare. La creatività dell’insegnare va costantemente ricercata.
Più famiglia e scuola trovano punti di incontro nella difficoltà dell’educare e a volte, lasciatemelo dire, nella disperazione di oggi di educare, e più si offre stabilità ed equilibrio nell’istruzione dei giovani.
Cerchiamo pertanto tutti di collaborare sostenendoci a vicenda e mantenendo sempre l’autorevolezza di fronte ai giovani che ne hanno tanto bisogno per diventare donne e uomini maturi domani.

Dott.sa Lastella Nicoletta, Presidente Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop. Soc.
 

Aiuta anche tu la COOPERATIVA
e i suoi progetti

Donaci il tuo 5 x MILLE, per noi è un grande aiuto per crescere.

CODICE FISCALE  06972390964

Per NATALE scegli i nostri Panettoni e Pandori Artigianali e SOLIDALI.

Per PASQUA scegli le nostre Uova e Colombe Artigianali e SOLIDALI.

Acquista una GUIDA dallo shop e sostieni i nostri progetti.


Seguiteci sui social

Segui la Cooperativa sui Social Network!

Profili D.ssa Nicoletta Lastella
                
Profili CSDAC Sviluppo Cognitivo
                
 








 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente Sito Web, ivi inclusa la riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop.Sociale.



Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop.Sociale | Privacy Policy P.IVA: 06972390964

Normativa Resi e Rimborsi | Condizioni generali di vendita | Spedizioni e consegne | Assistenza clienti


Web Engineering by Wonderarts