Galleria Home

LOGHI E SOCIAL

                
Impara ad imparare.
#sviluppocognitivo

LOGOPEDISTA FEUERSTEIN

bocca
La logopedista Feuerstein può contribuire allo sviluppo del linguaggio utilizzando i principi dell’ Esperienza di Apprendimento Mediato (EAM). Le attività svolte dalla logopedista Feuerstein devono essere integrate con proposte al bambino nella realtà quotidiana della vita domestica, volte a sviluppare il vocabolario e la sintassi. La logopedista Feuerstein a tale proposito suggerisce ai genitori come potenziare lo sviluppo linguistico del loro bambino e per quanti minuti al giorno farlo attraverso semplici attività di vita quotidiana.
Un esame dell'udito prima di articolare il piano di intervento è spesso consigliato in bambini con evidenti disturbi del linguaggio.
La logopedista Feuerstein può insegnare ai genitori la mediazione della lallazione, delle parole e dell'arricchimento del vocabolario sin da quando il bambino è molto piccolo.
Si possono infatti sviluppare, sin dalla più tenera età, suoni che diventeranno poi sillabe ed in seguito parole. Sollecitare ad esempio la lallazione, può aiutare a sviluppare intonazioni, accenti e modelli di sonorità.
La logopedista Feuerstein insegna anche l'importanza della ripetizione sistematica di attività logopediche all'interno delle situazioni quotidiane, basate soprattutto sull'imitazione di suoni o articolazioni delle labbra o della lingua. Il genitore può pertanto diventare un modello di produzioni lingusitiche da imitare, modello molto interessante soprattutto se ciò avviene in situazioni di gioco genitore-figlio.
La logopedista sostiene i genitori nell'insegnamento anche di tecniche per catturare l'attenzione del bambino, per allungare i tempi di attenzione, per sviluppare una mimica facciale ed un contatto oculare adeguati e creare intonazioni della voce utili all'apprendimento del linguaggio. Insegna come pianificare l'articolazione delle sillabe e delle parole di fronte al bambino attraverso la mediazione di intenzionalità e reciprocità in modo che il bambino sia facilitato ad imitare l'azione linguistica del genitore.
Spesso la logopedista consiglia di lavorare di fronte allo specchio in modo che il bambino sia incoraggiato nell'attività di imitazione del genitore. 
Anche gli altri membri della famiglia possono essere modelli da imitare e possono contribuire a creare articolazioni linguistiche suggerite dalla logopedista e presentate al bambino.
La logopedista suggerirà anche attività di modellamento di domanda - risposta che il bambino impara ad imitare (es.: "Chi ha starnutito? Il nonno."). In questo modo egli apprende a relazionarsi ad un interlocutore e a porsi in relazione con esso. 
E' importante che i genitori seguano i consigli della logopedista Feuerstein che sempre suggerisce di non abbassare le aspettattive ma, al contrario, li stimola a mostrarsi al bambino sempre fiduciosi e in attesa delle sue esternazioni. La logopedista Feuerstein pertanto incoraggia i genitori ad iniziare dialoghi con il loro bambino, evitando comunicazioni non verbali che sostituiscono erroneamente il linguaggio.
La logopedista Feuerstein insegna anche ai genitori esercizi motori nell’area della bocca, su tutti gli organi che riguardano la produzione del linguaggio: lingua, labbra, mandibole, palato molle, guance e muscoli della respirazione. Molti bambini con disturbi del linguaggio infatti sono ipotonici e i loro muscoli della bocca necessitano rafforzamento. 
Gli esercizi suggeriti dalla logopedista Feuerstein possono migliorare anche la qualità della masticazione e della deglutizione.
La logopedista Feuerstein può anche insegnare strategie per migliorare il tono della voce, nominare oggetti, creare frasi che esprimano il possibile pensiero del bambino, organizzando un mondo attorno a lui che è ordinato proprio perchè tutto ha un nome o è oggetto di una frase ("Stai per dirmi che vuoi questo biscotto?") . Imparando ad etichettare oggetti o persone il bambino diventa progressivamente in grado di pensarli senza vederli. Acquisisce così un pensiero rappresentativo che potrà poi utilizzare in seguito in modo più ampio, anche per rappresentarsi strategie di problem-solving.
La logopedista Feuerstein definisce ai genitori la differenza tra "linguaggio recettivo" e "linguaggio espressivo", ovvero la differenza che esiste tra comprensione e produzione linguistica, differenza che nei tempi varia da bambino a bambino. Più esposizione linguistica vede protagonista un bambino e maggiori sono le probabilità che il divario tra linguaggio recettivo e linguaggio espressivo si riduca.
Quando un bambino chiede qualcosa con il pianto, con il dito, con l'espressione facciale il genitore, deve fare da modello al proprio figlio offrendo invece un’alternativa verbale che sostituisca ciò che non è verbalizzato. Il genitore potrebbe dire: “ Vuoi il pane, sei arrabbiato, ecc.”. Il genitore fornisce così al bambino i mezzi appropriati per soddisfare un bisogno o raggiungere un obiettivo e la logopedista individua strategie di intervento in merito da proporre al genitore. In questo modo il genitore è anche aiutato, attraverso uno sviluppo linguistico di questo tipo, a lavorare indirettamente sul controllo del comportamento del proprio figlio perchè lo aiuta ad esprimere dei bisogni o delle emozioni.
La logopedista Feuerstein incoraggia i genitori ad avere l'abitudine di verbalizzare le attività e le situazioni della vita quotidiana per renderle linguaggio e arricchire così il vocabolario del bambino (sviluppo di sostantivi, verbi, avverbi, ed altre parti del discorso, ma anche sviluppo di regole grammaticali come ad esempio maschile - femminile).

Come si attua un progetto di logopedia Feuerstein nel nostro Centro?

- E' prevista una prima valutazione logopedica di due ore da richiedere scrivendo a: info@sviluppocognitivo.it o chiamando il numero 3477133549;
- a seguito della prima valutazione la logopedista stende un piano d'intervento condiviso in fase di valutazione con i genitori del bambino;
- redige un progetto personalizzato per i genitori di ausilio alle attività logopediche Feuerstein basandosi sulla Pedagogia della Mediazione di Reuven Feuerstein e fornendo ai genitori i materiali di studio e analisi per apprenderla.



 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Richiesta informazioni
Per chiedere informazioni compila il modulo che trovi qui.
I campi contrassegnati da * sono obbligatori. I campi contrassegnati da ** sono obbligatori in alternativa uno all'altro.

Nome e cognome*
Ragione sociale
Via e numero
Città*
CAP*
Provincia*
Telefono
Cellulare
Indirizzo e-mail*
Ripeti E-mail*
Scrivi le tue domande o richieste *
Preferisco essere contattato via * E-mail Telefono
Privacy
ACCONSENTO AL TRATTAMENTO DEI MIEI DATI PERSONALI
Prima di inviare la richiesta ti invitiamo a consultare la nostra privacy policy, che trovi allegata a questa pagina.
*

Inserisci la stringa alfanumerica per effettuare la validazione.
ATTENZIONE! Inserire correttamente lettere maiuscole e minuscole.
*

Aiuta anche tu la COOPERATIVA
e i suoi progetti

Donaci il tuo 5 x MILLE, per noi è un grande aiuto per crescere.

CODICE FISCALE  06972390964

Per NATALE scegli i nostri Panettoni e Pandori Artigianali e SOLIDALI.

Per PASQUA scegli le nostre Uova e Colombe Artigianali e SOLIDALI.

Acquista una GUIDA dallo shop e sostieni i nostri progetti.


Seguiteci sui social

Segui la Cooperativa sui Social Network!

Profili D.ssa Nicoletta Lastella
            
Profili CSDAC Sviluppo Cognitivo
                
 








 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente Sito Web, ivi inclusa la riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop.Sociale.



Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop.Sociale | Privacy Policy P.IVA: 06972390964

Normativa Resi e Rimborsi | Condizioni generali di vendita | Spedizioni e consegne | Assistenza clienti


Web Engineering by Wonderarts