Galleria Home

LOGHI E SOCIAL

                    
Impara ad imparare.
#sviluppocognitivo

Educazione alla salute cognitiva e motoria: Feuerstein e Pilates a confronto

Oganizzazione di Punti
Per persone che hanno difficoltà di coordinazione, di motricità fine e di postura è possibile effettuare un trattamento che unisca la metodologia Feuerstein con la metodologia Pilates.

L'unione di queste due aree di riabilitazione può dare benefici in termini di autonomia nella correzione dei movimenti e far apprendere come gestire e superare le difficoltà motorie. Ciò ha un duplice obiettivo: rendere possibile il superamento del problema oppure rendere la persona in grado di risolvere singole situazioni problematiche man mano che gli si presentano. Per esempio: una persona disgrafica avrà difficoltà diverse a seconda del tipo di scrittura e del tipo di testo che dovrà affrontare.  Se è consapevole di come funziona l'atto grafico, sarà in grado di pianificare il movimento di polso, mano e dita per far fronte alla sua criticità.


         

Il trattamento proposto prevede mezz'ora di esercizi posturali e di potenziamento relativi all'area muscolare che presenta la problematica da correggere, con frequenza monosettimanale, in parallelo allo svolgimento del corso del Programma di Arricchimento Strumentale Feuerstein.

Il trattamento è erogato da una istruttrice qualificata Pilates Matwork e applicatrice Feuerstein con diplomi certificati dal Feuerstein Insitute che lavorerà su entrambi i metodi, a seconda delle situazioni, personalmente o in team con altri applicatori del Programma di Arricchimento Strumentale del Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive.

Per informazioni e appuntamenti chiamare il 3477133549
o mandare una mail a: info@sviluppocognitivo.it







Confronto Feuerstein / Pilates
 
1.    I padri
 
 
Prof. Reuven Feuerstein
 
Dott. Joseph Pilates
 
Rinchiuso in un campo di concentramento nazista.
A contatto con i bambini sperimenta i cambiamenti
cognitivi generati dal potenziamento metacognitivo
 
 
Rinchiuso in un campo di prigionia inglese.
A contatto coi malati, scopre e sperimenta i miglioramenti nella riabilitazione dovuti alla conoscenza metamotoria
 
2.    I metodi
 
 
Programma di Arricchimento Strumentale  - Metodo Feuerstein
 
Metodo Pilates
Rinforzo e  arricchimento, potenziamento e correzione
delle funzioni cognitive
 
Rinforzo e  arricchimento, potenziamento e correzione
della postura
             
                              
 
Modificazione e automatizzazione di nuove
dinamiche cognitive
 
 Modificazione e automatizzazione di nuove
dinamiche motorie e posturali
                           
 
Mediazione di SIGNIFICATO e TRASCENDENZA
 
 
Insegnare la fisiologia e l’anatomia del movimento corretto per compierlo anche fuori dalla sessione di allenamento
 
Bisogno intrinseco di usare nuove abitudini cognitive
 
 
Sviluppo corporeo equilibrato e spontanea produzione di movimenti che aumentino la forza e la resistenza del corpo
 
 
Produrre processi riflessivi e meta cognitivi (insegnare e definire le operazioni mentali, etc.)

 

El. della CARTA COGNITIVA
 
 
90 % dell’attenzione dell’allievo va posta sul PERCORSO che conduce all’esercizio, solo il 10% sull’esercizio in se: favorire la PROPRIOCEZIONE (percezione del sé corporeo)

          Regole basilari del metodo
                            
                                                                                
 
·      Impegno ed efficienza ·      Concentrazione sul corpo che lavora
·      Controllo dell’impulsività ·      Controllo dei compensi automatici
·      “Un momento… sto pensando!” ·      Lentezza dei movimenti
·      Percezione dell’atto mentale (fasi) e delle sue operazioni ·      Centralizzazione e gestione del centro corporeo
·      Accuratezza:
-       Cosa richiede il lavoro
-       Come svolgerlo in termini di tempo ed efficacia
·      Precisione:
-       Rispetto per la specificità dell’es.
-       Rispetto della sequenza per svolgerlo
·      Relazione e correlazione tra le funzioni cognitive delle diverse fasi dell’atto mentale ·      Fluidità e armonia dei movimenti che scorrono uno nell’altro, determinandosi a vicenda
·      Domande sul “cosa” e il “perché” per scegliere le funzioni più appropriate per risolvere il problema
-       Bene
-       In poco tempo
·      Isolamento: uso esclusivo     della muscolatura necessaria
-       Economizzare gli sforzi
-       Ottimizzare le forze
·      Costanza e semplicità dell’applicazione ·      Frequenza: sistematicità dell’allenamento
 
 
 
Acquisizione concetti, etichette, vocaboli, operazioni e relazioni


                         output
 
 
“L’allievo deve sapere ciò che sa il maestro”:
-       Cosa usare e perché
-       Come farlo


                         esercizio
 
 
Lezione:
-       Richiamo alle funzioni cognitive
-       Favorire la concentrazione
 
-       Consegnare la pagina
-       Confronto con le pagine o gli strumenti precedenti: cosa c’è di simile e cosa di diverso
 
-       Ricerca della novità e della complessità. Mediazione della Sfida e del Sentimento di competenza
-       Mediazione di Significato e di Trascendenza.
 
 
Lezione:
-       Richiamo alla propriocezione
 
-       Favorire la respirazione diaframmatica
-       Stabilire l’esercizio da svolgere
-       Confronto con esercizi già svolti: cosa c’è di simile e cosa c’è di diverso (nuovo esercizio o nuova posizione)
-       Aggiungere e studiare un elemento nuovo alla volta e ribadire la competenza su quelli già acquisiti
-       Perché lo faccio: a cosa serve e servirà.
 
 
 

Testimonianze: 
agosto 2016: 
Buongiorno Dott.ssa Lastella, come accennato telefonicamente ho parlato con la Dott.ssa F. D. per chiederle come bisogna procedere adesso che D. ha terminato gli incontri e mi ha detto di parlarle con lei. (...) In questi due mesi mi sembra che D. sia molto migliorato, sia nella parte manualistica sia cognitiva. Non so dirle se questo suo miglioramento possa essere scaturito da una consapevolezza rispetto agli esercizi fatti, sia manuali che cognitivi, o semplicemente perché sia stato stimolato in qualcosa a lui nascosto. Sta di fatto che, per quanto riguarda la parte manuale, è riuscito a fare delle cose che prima gli erano molto difficili, come per esempio fare una pizza con il didò, piuttosto che dei ravioli o degli involtini. Per la prima volta non si è curato dell’aspetto, ha fatto prima di testa sua e poi mi ha chiesto cosa volevo che mi preparasse. Ha riconosciuto che alcune cose non erano perfette, me lo ha detto e io gliel’ho fatto notare. Ma per la prima volta ha continuato a lavorare senza scoraggiarsi. Un altro passo avanti è stato trovare il coraggio di preparare un balletto per il centro estivo, che poi non ha fatto, ma solo l’idea di averlo preparato e di averci soprattutto pensato è sicuramente un altro traguardo. Non so se la mia osservazione è dettata dalla voglia di trovare una soluzione alle  difficoltà che ha D., generalmente sono molto obbiettiva. Sta di fatto che qualcosa comincia a muoversi. Le chiedo quindi di farmi sapere come sia opportuno continuare (...). Nell’attendere un suo gentile riscontro, ci tenevo a ringraziarla per averci proposto questo tipo di lavoro con la Dott.ssa F. D., che ritengo veramente molto, molto preparata e veramente molto in gamba, come dice lei “un pezzo da novanta”. Cordiali saluti. C. S.



Aiuta anche tu la COOPERATIVA
e i suoi progetti

Donaci il tuo 5 x MILLE, per noi è un grande aiuto per crescere.

CODICE FISCALE  06972390964

Per NATALE scegli i nostri Panettoni e Pandori Artigianali e SOLIDALI.

Per PASQUA scegli le nostre Uova e Colombe Artigianali e SOLIDALI.

Acquista una GUIDA dallo shop e sostieni i nostri progetti.


Seguiteci sui social

Segui la Cooperativa sui Social Network!

Profili D.ssa Nicoletta Lastella
                
Profili CSDAC Sviluppo Cognitivo
                
 








 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente Sito Web, ivi inclusa la riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop.Sociale.



Centro per lo Sviluppo delle Abilità Cognitive Coop.Sociale | Privacy Policy P.IVA: 06972390964

Normativa Resi e Rimborsi | Condizioni generali di vendita | Spedizioni e consegne | Assistenza clienti


Web Engineering by Wonderarts